fiOrdivanilla | il Senso del Gusto: Biscottini “agrodolci”

domenica 21 giugno 2009

Biscottini “agrodolci”

… aria fresca, stamattina si sta bene, fin troppo…  Ieri sera e stanotte ha piovuto molto. Mi lamento spesso quando ho caldo, ma lo facciamo un po’ tutti per abitudine… ma non ne soffro tanto quanto il freddo. Io d’inverno soffro come un cane,  non potete immaginare quanto. E’ persino capitato più volte che rimanessi a casa dall’università nel periodo invernale proprio per la mia intolleranza al freddo. Sono freddolosa, ma questa aggettivo ben poco descrive la sofferenza che patisco con le basse temperature invernali ma anche non invernali (per me “basse” significa 12°. Per questo ho sempre detto: anche se mi regalassero un viaggio con tanto di pernottamento in suite da sogno, tutto pagato, all inclusive in Russia, Polonia, o posti simili… beh, rifiuterei senza pensarci due volte).

…perciò stamattina una bella tazza di orzo&cacao fumante non me l’ha tolta nessuno. Una tazza d’orzo con un goccio appena di latte di soya per dargli quel tocco di sapore lievemente diverso.. e anche per il gusto di schiarire quel marrone troppo intenso e scuro, tingerlo un poco di bianco, come se fosse la tavolozza di un artista, dove vengono variegati i colori chiari con quelli più scuri e viceversa. Quella macchiolina bianca centrale di latte, andava via via separandosi formando arabeschi e variegature sulla superficie visibile della tazza di orzocacao. Insieme, due pavesini al gusto caffè e la vista dal mio terrazzo verso un cielo pacifico e tenue, sottile e delicato, completamente sprovvisto di pompose nuvole e che ormai quasi albeggiava, riflettendo nei miei occhi la luce del nuovo giorno. Ancora un paio d’ore e si sarebbe svegliata la mamma, anche lei mattiniera.

Lascio la finestra spalancata mentre preparo del caffè. Preparo la moka con del caffè nuovo nuovo, preso da Peck proprio venerdì, apposta per lei. Lei che non è un’amante del caffè in senso stretto, ma più che altro è una caffeinomane, il che è ben diverso. Però chi lo sa, con un caffè un poco più pregiato forse riesco a trasformare la sua dipendenza dal caffè in un qualcosa di più piacevole e non solo un’abitudine, trasformare il vizio nella scoperta di un qualcosa di stimolante per il proprio Gusto e nella possibilità di scoprire un aroma sempre diverso, da un retrogusto fruttato, a note di cioccolato o di miele, al lontano sapore di ciliegia … Questa è stata la volta di un gran caffè, un caffè monorigine, il Guatemala Maragogype (uno dei Gran Cru). Dovete sapere che anche il Guatemala è da annoverare tra i paesi che soddisfano il fabbisogno mondiale oltre al Brasile (che da solo produce quasi un terzo del caffè nel mondo). con le qualità Arabica lavato e Robusta. Dall'Arabica si ricavano il Bourbon, Tipica, Maragogype, Coban, Antigua, Amatitlan. Questi sono particolari perché hanno una spiccata acidità (dovuta al metodo di lavorazione), un profumo speziato ed un aroma profondo di cioccolato. Sono prodotti con il metodo bagnato (l’altro metodo è il metodo asciutto/secco (chi conosce i tè meglio dei caffè, saprà che ci sono vari metodi di lavorazione di questi prodotti, per ottenere vari gradi di acidità, alta o più attenuata), ossia un metodo che richiede attrezzature specifiche e una grande quantità di acqua (infatti l’umidità conferita ai chicchi di caffè è circa del 57%). L’altro metodo, a secco, ed è il metodo naturale. Il metodo bagnato è quello da cui derivano i caffè più pregiati.
Tra le varietà dell’Arabica, il Maragogype è il migliore e metaforicamente potete pensare alla completezza dei cinque (o sei;) Sensi. Infatti è il più perfettamente bilanciato: ha un particolare sapore, gusto, corposità, acidità e aroma. Al contatto col palato è altamente morbido e maturo, liscio, corposo e piacevolmente acido.. l’acidità è di quelle piacevoli, spiccate e deliziose… è come l’involucro di una fava di cacao. A proposito delle fave di cacao…
Come dicevo a Romy.. Dalle mie ricette e dalle descrizioni, molti avranno spesso pensato che io sia patita e amante del cioccolato.. Non è proprio proprio così. La cosa che più mi piace il realtà è lavorare il cioccolato. Questo alimento che fondendosi diviene sostanza fluida, colante e densa come lava, liscia, amabile, profumata e aromatizzata, bevanda, polvere o cibo degli dei se originaria e naturale… ecco, ci siamo. N a t u r a l e. Questo è ciò che mi piace di un cioccolato. Che sia il più naturale possibile, quindi amaro. Mai assaggiate le fave di cacao? Beh, provateci e mi direte. Io, come Romy, amo il cioccolato fondente amaro, le fave di cacao ho avuto occasione di assaggiarle ad una degustazione di cioccolati Cru.. hanno un sapore insolito ma che ho amato sin dal primo assaggio: intenso ma educato, carico del sapore di cioccolato ma al contempo secco, infatti ha la raffinata caratteristica di lasciare la bocca pulita.

Mi sono dilungata anche troppo in altro, che ben poco c’entra con il titolo del post : ) ma io sono fatta così, parlo, parlo parlo… e non mi accorgo di uscire spesso fuori tema (ma quando si parla di cibo, bevande, cucina, qualità, sapori… non si è mai fuori tema, o no?).

Quelle che vi propongo oggi sono più che altro idee, stuzzichini e antipasti che ho proposto qualche sera fa; non starò a dare precisamente le ricette di ognuna perché non sempre c’è molto da spiegare… senz’altro vi dico quella dei miei biscottini di frolla alla noce moscata e essenza di aranciada abbinare a formaggi ricchi, spessi, saporiti.. Ma, provandoli, ho appreso che ben si abbinano anche come dopo pasto, soprattutto dopo pranzo, ché quel pizzico di mix di pepi e cacao, con un buon caffè (ed ecco trovata la scusante per il mio dilungarmi nel discorso caffè e cioccolato!:) risulta davvero una delizia. 

Frollini alla noce moscata e arancia
con zucchero di canna, mix di pepi e cacao amaro 

Frollini alla noce moscata e arancia         Frollini alla noce moscata e arancia Frollini alla noce moscata e arancia
con zucchero di canna, mix di pepi e cacao amaro
Ingredienti
60 gr di burro freddo a pezzetti
1 cucchiaio di zucchero
2 cucchiai di miele di Acacia
110 gr di farina 00 setacciata con…
…1 cucchiaino di lievito
1 cucchiaino raso di noce moscata in polvere (e due grattate di noce moscata intera)
mezzo cucchiaino di essenza di arancia (ma mettenene a seconda dei gusti)
_
zucchero di canna
mix di pepi da macinare al momento (pepe rosa, nero e verde)
cacao amaro in polvere

Mettete nel mixer burro, zucchero e miele e impastare fino a quando si amalgamano. Aggiungete farina setacciata con lievito, le spezie e impastate ancora per un attimo, fino a che il composto si amalgama bene (magari aprire il mixer, togliere il composto dalle pareti e metterlo in mezzo per far sì che si amalgami tutto. Mixare ancora).
Togliete dal mixer e impastate con le mani fino a ottenere una bella palla liscia. Avvolgete in pellicola trasparente e mettete a riposare in frigorifero fino a che riprenda consistenza.

Accendete il forno a 180°.
Stendete l’impasto con un matterello tenendolo alto circa 4 mm. Ritagliate i biscotti con un tagliapasta e posizionateli sulla teglia ricoperta con carta da forno. Cospargete ogni tondino con dello zucchero di canna, mezza macinata di mix di pepi e una spolverata di cacao fatto scendere al momento da un setaccino. Non esagerate con il mix di pepi altrimenti tenderà a prevalere e il sapore non sarà tutta questa delizia come dovrebbe essere.
Infornate per 8 minuti circa, max 10, la pasta deve dorare ed essere cotta.. ma fate attenzione perché a scurirsi e cuocersi troppo è un attimo!
Fate raffreddare – come sapete ormai bene – su griglia metallica.

Questi biscotti sprigionano (e mantengono) un aroma buonissimo e stuzzicante. Si conservano bene per più di una settimana (se vi durano) in vasetti di vetro a vite o contenitore ermetico.
Buonissimi per accompagnare antipastini di formaggi e salumi, formaggi e confetture adatte a formaggi e via dicendo. Ma, come dicevo, ottimi anche per un dopo pranzo, da servire con caffè oppure con un tè delicato e non speziato, affinché non si sovrappongano troppi sapori forti e piccantini (essendoci già la noce moscata nei biscotti e il pepe sopra).

Ciliegini confit al fornoCiliegini confit al fornoTagliate i pomodorini a metà e disponeteli con la metà tagliata all’insù in una teglia ricoperta di carta da forno. Cospargete con pochissimo zucchero a velo setacciandolo dall’alto; cospargete poi con un mix di odori (tipo erbe provenzali) e irrorate con un filo di olio. Infornare a 150° per un’oretta.

Doppia sfoglia ripiena – formaggio, pomodorini, asparagi 
Doppia sfoglia ripiena – formaggio, pomodorini, asparagi      Stendere un disco di pasta sfoglia già pronta e ritagliare circa 8 cerchi (a seconda del diametro che usate, potete farne di più o di meno).
Quattro di questi cerchi predisporli sulla teglia ricoperta di carta da forno.
All’interno degli 4 di questi cerchi ricavare un cerchio più piccolo e toglierlo, magari lo userete per fare qualcos’altro. Il ritaglio rimasto (il cerchio quindi bucato) sovrapporlo ognuno su di un cerchio di quelli già predisposti su carta da forno, così da avere: disco di sfoglia interno alla base e un altro disco di sfoglia sovrapposto bucato. Mettere in forno e cuocere a 180° fino a che sono belli gonfi e dorati (non fateli scurire troppo, perdono altrimenti la loro bellezza estetica).
Tirateli fuori dal forno e lasciateli raffreddare. Una volta freddi frantumate il buco all’interno dei dischi, e togliete le briciole mettendole in una ciotolina. In questa ciotolina aggiungete del formaggio a vostra scelta (di quelli che si sciolgono e rimangono belli filanti come la mozzarella per pizza per farvi capire.. ) e pomodorini. Mettete al microonde per 30 secondi circa alla max potenza. Lasciatecelo altri 30 a microonde spento (il calore si espanderà facendo sciogliere il formaggio, senza che le microonde continuino a cuocere l’alimento, rischiando di farlo “bollire” o bruciare). Togliete la ciotolina dal microonde, salate, pepate e aggiungete semini di senape. Mescolate vigorosamente e riempite le sfoglie.
Decorate con asparagine (non so quando riusciate ancora a trovarne, io grazie a mio padre ne ho di buonissime ancora che vengono da lontano) e aggiungete sulle punte un pizzico di fleur de sel.

Mostarda francese – al ribes e al dragoncello – e confettura di pomodori verdi Mostarda francese – al ribes e al dragoncello – e confettura di pomodori verdi Mostarda francese – al ribes e al dragoncello – e confettura di pomodori verdi

Formaggio ai pistacchi e sale al limone
Lavorare a crema un formaggio di vostra preferenza (io taleggio), farne delle palline, passarle nella granella di pistacchi mescolati con un qualche pizzico di fleur de sel al limone. Infilare uno stuzzichino. Disporli. Formaggio ai pistacchi e sale al limone Formaggio ai pistacchi e sale al limone
Dopo l’aperitivo è seguita la cena.
Infine, sempre in tema “mignon”, il dolcetto…

Yogurt greco al lampone con zucchero di canna 

Yogurt greco al lampone con zucchero di canna Yogurt greco al lampone con zucchero di canna    Yogurt greco mescolato ad un cucchiaio di zucchero di canna e 4 lamponi schiacciati. Conservato in frigo e all’ultimo decorato con uno spuntone di yogurt greco al naturale e sopra un lampone freschissimo passato in succo di limone dolcificato.

Buona domenica a tutti! :-)


Articoli correlati per categorie



Stampa il post

29 semini di vaniglia:

genny ha detto...

ok!perfetto.a che ora arrivo per l'aperitivo?scherzi a parte, io se c'è una cosa che non son ormai riuscita a fare, è passare la notte sveglia..magari mi rotolo nel letto per l'insonnia, ma non mi chiedete di alzarmi e lavorare...:D invece tu guarda che propduttività!:D pero' oggi mi sono alzata anche io presto presto e ho fatto i pancakes..molto meno sani della tua colazione, ma ottimi!

Federica ha detto...

Wow una più bella dell'altra!!

dolci chiacchiere ha detto...

beh sono stata in vacanza 6 giorni e quando torno trovo tutto questo....sei fantastica...a parte che io non soffro di insonnia...anzi...non fosse per Giulia che si sveglia più volte...io sarei un piccolo ghiro...ma mai mi verrebbe in mente di fare tutto ciò...complimenti per le bellissime foto e per tutti questi stuzzichini.ciao katia

LeCiorelle ha detto...

caspita quanto lavoro!! ma ne è valsa la pena, sembra tutto ottimo e le foto sono favolose! ;)

Dada ha detto...

Bello il tuo racconto ma soprattutto i tuoi stuzzichini sono spettacolari e stuzzicosi (ah ah). Mi piace la tua fantasia frizzante, sei veramente brava!

tartina ha detto...

O mio dio, che Paradiso!
Ti prego, la prossima volta invitami.

*

fiOrdivanilla ha detto...

oi Genny! Salutare o no.. chissene! Pan cakes... ma vuoi mettere!? son troppo buoni!! Rinuncio alla mia sana colazione per una volta e.. famo così: io da te a colazione, tu da me per l'aperitivo! Affare fatto?? :)

@Fede grazie :))

@Katia sei giorni per me sono un'eternità! :) hihi la mia testa produce produce produce.. anche in vacanza! Peccato non potersi portare una cucina tascabile.. :D

@Sorelleeee nàà non tantissimo di lavoro.. almeno, io non me ne sono resa conto :) il tempo quando lo si passa in cucina.. vola!

@Dada stuzzichini stuzzicosi stuzzicanti? dillo che hai uno scioglilingua sottomano ! :D beh rispetto moltissimi altri, te compresa, non mi credo affatto brava, sul serio (e mai crederò d'esserlo) ma una cosa sì: la fantasia frizzante. E mi piacciono anche questi aggettivi per me, sì sì. Ti ringrazio! :)

@Tartina ti inviterei volentieri! Sei comoda a venire in provincia di Milano!? ;P

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

Anche se non è l'ora dell'aperitivo hai stuzzicato decisamente la fantasia :-)
mi consolo con la descrizione aromatica del caffé
Baci e buona settimana

fiOrdivanilla ha detto...

Ciao Twostella :) e infatti la descrizione e le informazioni del caffè sul tuo blog, nell'ultimo post, mi sono molto piaciute :)

Lydia ha detto...

Ma tu lo sai che esiste una comunità di foodblogger che soffre di insonnia???
Benvenuta, a pieno titolo.
Mi hai fatto venire la voglia di fare un pò di cosettine.
Brava, e bellissime foto

Marilì di GustoShop ha detto...

Che meraviglia questi antipasti, eleganti e sfiziosi. A me piace farci le cene, : aumento un po' le dosi e poi si spilucca un po' qua e un po' là, passami questo, no quello, assaggio un pezzetto di questo e via con i commenti su tutto, è così divertente ! Mi sei di grande ispirazione Manu, grazie !!! A prestissimo

Claudia ha detto...

Hai postato una sfizioseria meglio di un'altra!!!! baci baci

Rosmarina ha detto...

Voglio: i frollini, i pomodorini confit (mi piacciono un sacco ripieni di tonno!!), gli stecchini formaggi e pistacchi. Grazie! ^_^
Ah, ma tu le sai proprio tutte... Sei esperta anche dei tipi di caffè! Wow brava!

Ciboulette ha detto...

Quei biscottini sono da provare subito, soprattutto per l-accostamento noce moscata (che sdoro) e arancia. Bravissima! :)

Onde99 ha detto...

Carissima, sempre più insonne? Io ultimamente (cioè, negli ultimi 3 giorni) son riuscita ad arrivare almeno alle 6, chapeau! Bellissimi e raffinatissimi i tuoi appetizer.. e, soprattutto, complimenti per l'idea dei biscotti con i pepi, l'arancia etc, ho giusto un caprino stagionato che potrebbe fare al caso loro...

dolci a ...gogo!!! ha detto...

uno piu buono dell'altro!!cosa posso dire di piu se non che li vogliooooooooooo!!sei bravissima e i tuoi piatti sono sempre molto chic!!baci imma

Elisakitty's Kitchen ha detto...

Vuoi farci impazzire vero?
Che belle tutte queste sfizioserie!
Una più invitante dell'altra non saprei proprio da quale cominciare!
Grazie per i bei messaggi che lasci dalle mie parti sei davvero cara!

Gio ha detto...

Mamma mia, mi allontano un momento e tu prepari tutte queste delizie... quando posso fare un salto per l'aperitivo? :)

spighetta ha detto...

Mammamia che belle foto fanno venire un appetito!!!
;D

Romy ha detto...

Bellissimo post, corredato da spledide foto...Mi piace quello che scrivi riguardo al cioccolato, sono d'accordo su tutta la linea....interessanti anche le informazioni sul caffè! Io personalmente non amo l'arabica da sola: mi piacciono di più le miscele in cui il tocco rude di una robusta dia carattere alla soavità morbida dell'arabica...Ti abbraccio e ti auguro una splendida settimana! ( ah....l'orzocacao è una delle bevande che preferisco! Quindi capisco il sottile piacere nel prepararla, con la goccia di latte a stemperarne la bruna bellezza...) :-D

Nicole ha detto...

Manu ma cosa mi combini??? cioè anche oggi non mi si era aggiornato il tuo link e sono passata comunque a vedere... e sono ancora qua a bocca aperta!!Mi avevi parlato della torta e non mi dici nulla di tutta sta roba???? Ma dico, ma dico ????Ma daiiiii non trovo più le parole!! Fantasmagorico ti piace??e poi tu saresti quella dei dolci eh?? e dove li metti tutti sti salati???Prima o poi mi ritrovi in mezzo ai peluche che faccio finta di nulla, mi spaccio per uno di loro e rubo le cose dai piatti che passano sotto il mio naso!Bravissima tesoro come sempre!!!Un bacione!!

FairySkull ha detto...

oddio che meraviglie !! belle anche le foto !!

Tibia ha detto...

che meraviglia... deve essere una cena magnifica :) buona serata

Alex ha detto...

Tutto bellissimo e stuzzicante!!! Che meraviglia!!!
Super la sequenza di foto....
ciao alexandra

Giò ha detto...

fantastico: una ricetta + buona dell'altra! mi hanno colpito in particolare i biscottini con la noce moscata.

Mariù ha detto...

Ma tu sei matta!
Questo post mi ha fatto girare la testa da quanto ricco e bello era!
Su una cosa siamo di sicuro diversissime: la sveglia.
Io dormirei millenni, mi alzo ogni mattina max 15 minuti prima di andare a lavoro (e io inizio alle 10, mica all'alba, e il mio ufficio è a 300mt da casa mia!), praticamente mi catapulto in doccia e volo al lavoro ancora coi segni del cuscino in faccia!
Figuriamoci sveglie all'alba o addirittura notturne passate a scrivere e cucinare!
Su un'altra cosa invece siamo stra-simili...
1) Pomodorini confit: praticamente li faccio sempre, almeno una volta a settimana.
2) Sfoglia coi pomodorini e formaggio: la versione base della tua l'ho pubblicata anch'io pochi post fa.
3) L'amore per aperitivi e cose piccole da stuzzicare.

Mi è piaciuto praticamente tutto, dalle polpettine di formaggio coi pistacchi alla crema di melanzane passando per la confettura di pomodori verdi, incredibile!
I biscottini poi meritano un capitolo a parte perché sia ricetta che foto sono da paura... non saprò da dove incominciare a copiare!
P O R T E N T O S O !!!
Brava brava brava davvero.
Un bacione!
m.

P.S. No, dai, che non vi ho mandato la pioggia... se anche fosse stata la mia macumba di certo non avrei ottenuto nulla perché qua continua lo stesso scroscio perenne...

Daphne ha detto...

Lo yogurt greco mi piace un sacco ^_^

fiOrdivanilla ha detto...

Che dire.. Leggervi per me è come rinascere. Mi sento bene in mezzo a voi, grazie di cuore a tutti quanti..

e per chi avesse accettato l'aperitivo.. fatemi sapere che organizziamo davvero :D

@Onde.. caprino stagionato! Centro! Ce lo vedo non bene, benissimo! Meno male riesci a dormire un poco di più, sono davvero felice per te, perché so che cosa significa alzarsi presto o peggio, essere insonni, quando si ha davanti una lunga - magari anche noiosa talvolta - giornata lavorativa..
Stanotte poi, non parliamone.

@Romy, mi stupisci. Sembra che tu mi legga nel pensiero ;) .. io a volte tendo a farmi catturare troppo dal gusto e dalle preferenze della mia mamma, finendo così per esprimere quasi il suo di giudizio e piacere anziché il mio. Io non sono infatti per il caffè intenso anzi.. io non sono un'estimatrice di caffè. Diciamo che sono una tuttologa (ma non in modo approfondito;) perché mi piace sapere di tutto e di più, mi piace la cultura delle cose, del cibo, dei vari paesi, delle tradizioni.. cultura. Ecco.
Quindi che dire.. mi hai stimolato nel perseguire -prossimamente- più i miei pensieri anziché farmi troppo plagiare da quelli di mia mamma. Grazie Rò :*

@Nicky accidenti quanti complimenti grazie! Sei un tesoro! Della torta ehh.. sono sempre più presa a raccontare dei dolci, lo sai :D mi entusiasmano.. mi affascina la loro perfetta riuscita, fine, composta, precisa. Non sempre eh.. ma quand'è, allora mi rallegrano:)
Fantasmagorico è perfetto!! ahahah ti aspetto come peluche da casa allora.. però non mi è mai capitato per ora di vedere i miei peluche a spiluccare le mie preparazioni!! :D Un bacione grande!

@Mariù hm.. allora se fossimo in vacanza insieme io preparo la colazione, poi tu il pranzo, poi ci si riposa e diverte epppoooi... la sera si cucina insieme, infine io, insonne e mattiniera, mi dò alla stesura del post per le ricette della giornata! ehh?? :D

Ho visto la sfoglia che dicevi! E' vero!! Caspita forse pure l'avevo vista ma me ne ero dimenticata! Magari è stato un lapsus la mia!? :) allora ringrazio te indirettamente per l'idea ;) grazie di tutti i complimenti e.. baciotto!

Mariù ha detto...

Programma perfetto direi!!
Non saprei per quel che riguarda il cestino di sfoglia, la mia ricetta veniva da 'Sale&Pepe', forse l'avevi vista lì anche tu... con tutte le ricette che vediamo è davvero facile relegarle in quell'angolino nascosto della memoria per poi ritirarle fuori un giorno senza sapere come e perché... sapessi quanto mi succede anche nel mio lavoro!
Un bacione!
m.