fiOrdivanilla | il Senso del Gusto: Lindt: due giorni di gola e creatività

martedì 30 novembre 2010

Lindt: due giorni di gola e creatività

Metti due giorni insieme a un team formidabile e ai Maîtres Chocolatiers Lindt; poi l’incontro con Angelo Garini, eclettico architetto della tavola con cui abbiamo trascorso la seconda giornata di laboratori all’insegna delle decorazioni natalizie e pasquali, con due elementi di base: cioccolato e creatività. Perché il cioccolato è anche il piacere della decorazione. Il cioccolato è buono, ma anche bello da presentare.
Metti infine 13 foodblogger - tra le mie più stimate - riunite per vivere insieme questa esperienza.
Il risultato è qualcosa di eccezionale.

Lindt - Induno Olona (VA)Lindt - Induno Olona (VA)

Il programma:

24 Novembre – “Vivi un giorno da … Maître Chocolatier”

11.30 - Benvenuto, cenni alla storia del cioccolato e a quella di Lindt.

13.00 - Light lunch.

14.30 - Factory tour.

15.30 - Laboratorio sul cioccolato guidato dai Maîtres Chocolatiers Lindt.

18.30 - Trasferimento e sistemazione presso l’hotel “La Madonnina” di Cantello.

20.30 - Cena presso il ristorante dell'hotel.

25 Novembre – “Vivi un giorno da … Maître Décorateur”

9.00 - Introduzione alla decorazione della tavola a cura di Angelo Garini.

9.30 - 15.00 - Laboratorio-happening di decorazione delle tavole natalizie e pasquali con brunch.

15.30 - Conclusione lavori (aggiungerei saluti, baci e abbracci) e partenza.

Il programma è andato oltre le mie aspettative, è stato molto più di quanto descrivono le ‘tappe’ qui sopra elencate. A iniziare dal piacere di aver ritrovato alcune foodblogger amiche che non vedevo da tempo, al piacere di averne conosciute dal vivo delle altre, tutte persone incredibilmente meravigliose. Io di mio sono timida e spesso mi è difficile stare bene a lungo in mezzo a tante persone che non conosco bene; inizio a sentire il bisogno delle mie cose, della mia casa, del mio ambiente. Eppure la verità è che mi sono trovata stupendamente bene. L’atmosfera sempre allegra e frizzante, la partecipazione e l’interesse sempre alto da parte di tutti, la voglia di condividere e di socializzare, mi hanno fatto sentire come a casa.
Lindt - Induno Olona (VA)Lindt - Induno Olona (VA)

La prima giornata si è composta di una parte “teorica” sulla storia del cacao: le varietà, la coltivazione, la lavorazione nei paesi di origine e un breve discorso sulla qualità delle altre materie prime. A seguire un breve cenno sulla storia dell’azienda, la sua nascita, la sua evoluzione.

Il laboratorio di cioccolato si è svolto in un vero e proprio laboratorio di biochimica, dove solitamente si realizzano studi ed esperimenti per la creazione di nuovi “gusti” di cioccolato nonché nuovi prodotti Lindt.
Ci hanno divisi in squadre, ognuna formata da 3 persone. Ogni squadra aveva il compito di creare una tavoletta di cioccolato a partire da un concetto di base tra quelli proposti (noi ad esempio abbiamo scelto “Contrasti”): poi occorreva scegliere il tipo di cioccolato (fondente, al latte, bianco) e gli ingredienti con cui impreziosirlo (disponibili ‘a vista’ su un tavolo). Dopodiché si passava alla fase di temperaggio del cioccolato, colatura negli stampi, aggiunta degli ingredienti scelti, eccetera.
La nostra creazione è nata dall’idea di un gioco di contrasti e consistenze e una diversità di sapori che rappresentasse una sorta di viaggio “dal Nord al Sud”. Un pensiero che si è concretizzato pian piano, assumendo la forma di una tavoletta di cioccolato fondente con cubetti di mela morbida caramellata, per il tocco dolce e la consistenza, granella di amaretti per la parte croccante e un’idea di limone per il contrasto.
Giovanna si è dedicata attentamente al temperaggio (ed è stata bravissima), io e Diletta ci siamo date alla “degustazione”, al fine di bilanciare al meglio gli ingredienti, simulando l’assaggio su un cucchiaino e mettendo insieme i tre ingredienti prima in una percentuale, poi in un’altra, fino ad ottenere un risultato più o meno soddisfacente per il nostro gusto.

Le tavolette di ogni gruppo sono state assaggiate e infine giudicate dagli esperti. La nostra si aggiudicata il terzo posto, niente male no?

La sera, cena al ristorante dell’Hotel “La Madonnina” di Cantello; non un ristorante qualunque ma una serra in stile inglese, dalla geometria rettangolare, più lunga che larga, per questo più “raccolta”; illuminata internamente con candele e luci soft a donare un’atmosfera davvero magica. La serata si è aperta con una grande varietà di antipasti finger food raffinati, seguiti dalla cena vera e propria servita al tavolo.

Non si poteva che finire in bellezza questa due giorni di gola e creatività, con un laboratorio sull’arte di decorare la tavola insieme ad Angelo Garini (link blog). Lo abbiamo osservato ammirati trasformare un semplice alberello di spugna sintetica in un prezioso alberello natalizio decorato ad arte con rose bianche, nastri e cioccolatini (Lindor e Alberi dorati); un vaso di vetro trasparente in una lanterna a candela decorata all’esterno con cioccolatini Lindt a forma di stella dall’incarto rosso fiammante; un altro pezzo di spugna sintetica lunga e di forma rettangolare, in un centrotavola con rami bianchi, fiori e conigli di cioccolato (il mitico Gold Bunny).
Lindt - Induno Olona (VA)Lindt - Induno Olona (VA)Lindt - Induno Olona (VA)

… di questi due giorni – da gourmet, a Maitre Chocolatier, fino ad affiancare per un giorno un rinomato Maitre Decorateur come Angelo Garini – tutto quel “da farsi” mi ha avvolto come in un abbraccio carico di grinta e di energia, facendomi sentire quasi mai stanca, se non la sera dopo cena, quando, rientrata in camera verso le ore 22.45, sono collassata sul letto dopo neanche 5 minuti.

Il team Lindt si è dimostrato un gruppo affiatato, dinamico e coinvolgente. Ottime persone, tutte mosse dalla stessa passione per il buono, il bello, la qualità e l’innovazione: il loro ‘Credo’, la loro filosofia.
Mi lascio spesso coinvolgere emotivamente dagli eventi, cercando di andare oltre alle cose materiali. Cerco di percepirne l’essenza. Quello che mi ha trasmesso questa azienda è che Qualità e Innovazione sono la loro priorità e il l’impegno primario nel confronto dei consumatori, dei quali cercano attentamente di comprenderne le abitudini, i bisogni, i comportamenti ed inclinazioni.
Non solo qualità dei prodotti, ma anche del loro packaging e del processo di fabbricazione. Nel corso della prima giornata siamo stati guidati all’interno della fabbrica, il cuore di Lindt&Sprüngli di Induno Olona (VA), potendo così osservare tutti i processi che avvengono a partire dalla materia prima fino ad arrivare al prodotto finale: miscelazione, concaggio, temperaggio, modellaggio e confezionamento. Vedere con i propri occhi come vengono realizzati i prodotti, incartati, confezionati (talvolta anche manualmente) e imballati, è una realtà molto utile e interessante.
Cioccolatini Lindor, Ovetti, Uova di pasqua Lindor , al latte, fondente, fondente alle nocciole e chi più ne ha più ne metta... e metta anche il piacere di poter godere di un assaggio (o molto più di uno) per ogni tipologia di cioccolato!
Ci tengo inoltre a condividere con voi due delle tante novità Lindt 2010: due tavolette della linea Passion Chocolat che mi hanno colpita a prima vista più di ogni altra delizia esposta: non ve le nomino, restano una sorpresa: qui e qui ! Fatemi sapere cosa ne pensate. Io le ho assaggiate e benché in genere vada pazza per il gusto del primo, il secondo all’assaggio mi ha convinto di più.. ma entrambi eccezionali.

Sono tornata a casa sì carica di tante prelibatezze, ma soprattutto carica di un’esperienza appagante e costruttiva.


Tutte le mie immagini relative all’evento potete vederle avviando la slideshow qui sotto.
Potete leggere di questo evento anche da Sara, Elga e Giovanna e Daniela!


Un sentito grazie a tutto lo staff Lindt&Sprüngli Italia per questa significativa esperienza, in particolare al presidente Lindt, il Dott. A. Bulgheroni, che ci ha onorato della sua presenza, ai responsabili di marketing Francesca Barbieri (la “mamma”-Natale e di San Valentino), Ilaria Cereda (mamma della Pasqua), Paolo Angelini (il papà delle Tavolette) e ad Adriana e Spazia del Gruppo Aegis Media per l’organizzazione.


Articoli correlati per categorie



Stampa il post

34 semini di vaniglia:

meggY ha detto...

Da qualche tempo non riuscivo a visualizzare la tua pagina, quante delizie mi sono persa!
Sono felice però di non riscontrare più alcun problema e di trovare questo meraviglioso reportage su 2 giornate (sono sicura) da favola..
Grazie per aver condiviso quest'esperienza con noi..inutile che ti dica che darei qualsiasi cosa per avere tra le mani anche solo un cioccolatino Lindt..gnam!
:)
Baci e buona giornata

Elga ha detto...

Bellissima anche il tuo reportage, dettagliato e garbato. Un bacione

LaGolosastra ha detto...

questo sì che è un evento a cui mi sarebbe piaciuto partecipare! Bellissimo reportage, as usual!

Kitty's Kitchen ha detto...

Sto leggendo dei resoconti bellissimi della vostra esperienza con Lindt... Sembre scatti bellissimi Manu! Troppo brava!

Ambra ha detto...

Sembra il paese delle meraviglie...le composizioni sono davvero chic e l'esperienza deve essere stata davvero bella!!!Smack!

€llY ha detto...

Che invidia Manu, avrei voluto esser io lì a fare l'assaggiatrice...mhhh...ma dimmi un pò, vi hanno contattato quelli della Lindt? E' un'esperienza meravigliosa, sono contenta che te la sei goduta appieno!

Un abbraccio caloroso...Elly

paolaotto ha detto...

Che invidia Manu!! ci credo siano state 2 giornate meravigliose...brava brava brava e grazie per aver raccontato questa esperienza in modo meraviglioso facendo partecipare anche chi non ha potuto essere presente. Un bacione. Paola

( parentesiculinaria ) ha detto...

Eccoti di ritorno con il tuo bagaglio di esperienza. Come ho lasciato detto da Sara, mi fa molto piacere sapere che l'azienda è come appare: attenta alla qualità e scrupolosa nel diffonderla.

Come-come?? Solo terzo uno dei tuoi abbinamenti?? Naaaaa! Spè che ci parlo io! :D

No, ma quello al caramello e fior di sale?? CHI? QUALE dei maitres chocolatiers mi ha letto nel pensiero? O meglio: nella gola!

Saretta ha detto...

Sebbene io sia affezionata ad altre marche di cioccolata..non posso negare che il Lindor è la guduria allo stato puro!E quest'evento davvero unico ed eccezionale, magico, grazie anche all'accuratezza nella scelta della locatione dell'atmosfera.Fortunate voi ad esserci state!Bacioni

Sara @ Fiordifrolla ha detto...

Bello il tuo reportage Manuela, come ti ho detto sono molto contenta di averti conosciuta, spero avremo altre occasioni per incontrarci e chiacchierare. Molto belle anche le foto.
Un bacio,

Sara

Alice ha detto...

che esperienza da invidiaa!!!! :P
io adoro il cioccolato ma nel suo utilizzo dei dolci, perchè mi è difficile addentarne un pezzetto così da solo. però il lindt è uno dei pochi che mi piace, fondente, ovvio.
chissà quante cosine buonee!!!!

:)

bacio cara, spero di vederti presto!

SUNFLOWERS8 ha detto...

Una giornata immagino indimenticabile! Invidiaaaaaaa ^_*

Roberta ha detto...

tesoro non sai che piacere è stato conoscerti!! guarda che io ci sono per una reunion a Genova!! un bacione

Forchettina Irriverente ha detto...

Ciao Manu, mi sono persa fra le slide .. mi hanno portato in un posto magnifico ...

Serena ha detto...

Un meraviglioso reportage in cui traspaiono in primo luogo tutte le tue emozioni...con il tuo racconto mi è sembrato di essere stata li con te!! E grazie mille per il link e la mail di tu-sai-chi!!! preziosissimi!!
Smack cioccolatosi

Gio ha detto...

che bell'incontro, così goloso e quante belle decorazioni!
vi invidio! :)

ilcucchiaiodoro ha detto...

Come vi invidio.... ;-))

Un bacio
Donatella

Sandra ha detto...

davvero una bella esperienza manu.. mi ha fatto piacere conoscerti e rivedere le altre amiche :)
Belle foto, delicate e luminose. Brava!

Cindystar ha detto...

che bella esperienza e che bel reportage, grazie!
come mi sarebbe piaciuto partecipare...invidia sana, golosa, amichevole!
bacioni, qui nevica alla grande!

LaMeringhetta ha detto...

Bello, mi sarebbe piaciuto partecipare!

Giovanna ha detto...

Un saluto cioccolatoso alla mia complice di tavoletta! :-)

Anonimo ha detto...

Davvero, come la progettazione grafica e la navigazione del sito, piacevole alla vista e buoni contenuti. altri siti sono semplicemente troppo traboccante aggiunge

Milen@ ha detto...

Ciao Manu: ho fatto riferimento alle tue spiegazioni dettagliate sul temperaggio con il Mycryo qui : mi sono state utilissime :D

Prossimamente mi lancio con il temperaggio canonico, sempre seguendo le tue indicazioni, si intende!

Linda e Paola ha detto...

i nostri migliori auguri di buone feste!!linda&paola

UnaZebrApois ha detto...

tantissimi auguroni per un Natale speciale!

blunotte ha detto...

Che bella esperienza, mi sono persa tantissimo dei blog, visto che ho avuro per molti gironi problemi anche per entrare nel mio. Buone feste.
tamara

arabafelice ha detto...

Tanti auguri, Manu :-)

max - la piccola casa ha detto...

Il 2010 sta finendo ed è quindi giunto il momento per augurarti un felicissimo e bellissimo 2011 ricco di gioia e serenità !!!

max - la piccola casa
http://lapiccolacasa.blogspot.com

garlutti ha detto...

Es la primera visita a tu blog y me encantan los dulces que haces ... me recuerdan a mi infancia , te sigo y te invito a visitar mi blog .Te deseo FELIZ AÑO 2011 Y QUE LA bEFANA TE CUMPLA TUS DESEOS . Saludos Marimi

Chiara Maci ha detto...

Splendide giornate Manu, e come sempre racconti bellissimi. Grazie :-)

Betty ha detto...

Ciao Cara, Tantissimi Auguri di Buon Anno, Felice 2011!!!
Baci.

ilcucchiaiodoro ha detto...

Ciao Manu,tutto ok?

Sono passata per farti gli auguri per un felice anno nuovo.

Un abbraccio,Donatella

SUNFLOWERS8 ha detto...

Cara Manu, tanti cari auguri di Buon Anno! Tutto bene? E' un po' che non ti "sento"...
Bacioni
Sonia

Pippi ha detto...

Meravigliosa esperienza Manu!! :-)

un bacio Pippi