fiOrdivanilla | il Senso del Gusto: Eventi Pastiferi: Igles Corelli al Radisson Blu Hotel di Milano

lunedì 30 maggio 2011

Eventi Pastiferi: Igles Corelli al Radisson Blu Hotel di Milano

Milano, 24 maggio, ore 20.00 – al Ristorante Filini del Radisson Blu Hotel Milan, l’intraprendente e vulcanico Maestro Igles Corelli, lo chef di casa Dario Abbate e il Pastificio Verrigni,  insieme per uno “show culinario” a base di pasta.

Cene Pastifere: Igles Corelli

Quinto appuntamento con la Grande pasta artigianale, protagonista assoluta della serie di eventi mensili proposti dal Radisson Blu Hotel Milan per tutto il 2011, in collaborazione con Edizioni Gribaudo – Il Gusto, Edizioni kowalski, periodici Cucina Gourmet e Grande Cucina e CartaPiù Feltrinelli.

Quattro creazioni a base di pasta, dall’antipasto al dolce, dolce incluso.
Durante questi eventi i protagonisti assoluti saranno i pastifici artigianali di prestigio con una formula in cui l’assaggio di grandi piatti, uniti dal tema conduttore della pasta, si affianca allo show-cooking: impegnati dietro ai fornelli, lo chef di casa Dario Abbate ed il suo sous-chef Ivano Lauretti, che saranno affiancati, di volta in volta, da Chef stellati della cucina italiana.

La pregiata pasta dell’Antico Pastificio Verrigni, Antico Pastificio Rosetano a Roseto (TE) dal 1898, è l’ingrediente cardine attorno al quale è stato creato il menù della serata, curato e ideato a quattro mani dallo chef di casa Dario Abbate e dal Maestro, che con grande maestria ed originalità rivisita piatti della tradizione gastronomica Italiana scegliendo sempre i suoi ingredienti con cura e meticolosa attenzione. Chef pluripremiato dalla critica gastronomica italiana e internazionale. 2 stelle Michelin e 3 forchette Gambero Rosso sono solo alcuni dei riconoscimenti conferitigli durante la sua esperienza come chef al ristorante Trigabolo di Argenta (Ferrara), posizionando il locale tra i primi tre migliori ristoranti in Italia.
Dal novembre 2010, dopo essersi trasferito a Pescia, in Toscana, ha iniziato un nuovo percorso con il ristorante
Atman.Cene Pastifere: Igles Corelli

Il menù della serata

Insalata di pasta fredda con fiore di zucca in tempura ripieno
Rigatoni risottati con brodo vegetale con pomodori in filetti, olive taggiasche,
fiori del cappero, gamberetti e fiore di zucca ripieno di mozzarella e acciuga.
Cene Pastifere: Igles Corelli

Penne quadrate giganti ferrigni tutto pomodoro: Pachino, Datterino, Torre Guaceto e PIennolo
Cottura del pomodoro utilizzato per l’intingolo a 80°-90°: per aprire le molecole del pomodoro con il brodo vegetale. Pomodoro di Torre Guaceto affumicato, il Pachino confit, Polvere di pomodoro e
Gelato al pomodoro (pomodori misti) per conferire note acidule.Cene Pastifere: Igles Corelli


Fusillone trafilato in oro con saraghina di Adler, cipolla Giarratana, aglio di Nubia,
capperi di salina e pinoli di San Rossore

Fusillone con saraghina, cipolla, aglio, pane croccante su un fondo di pinoli e capperi.Cene Pastifere: Igles Corelli

 
Semifreddo alle ciliegie, gelsomino e bomboniera di conchiglie
Cene Pastifere: Igles Corelli

Il ristorante Filini continuerà a proporre per il mese di giugno, fino alla prossima Cena Pastifera, alcune portate a base di pasta a marchio Verrigni.

In occasione di questa serata, Igles Corelli ha presentato alle ore 19.00 presso il Club Lounge del Radisson Blu Milan, situato al 6° piano, il suo nuovo libro La mia Cucina Garibaldina. L’Italia unita dal sapore” Edizioni Gribaudo. Uno splendido volume, “importante” di contenuti. Il libro è diviso in due parti: nella prima lo chef illustra il proprio modo di interpretare la cucina itliana, puntando sui prodotti di eccellenza, le materie prime e sull’importanza di scegliere gli ingredienti più adatti allo scopo. Ad esempio per realizzare una semplice bruschetta si utilizzeranno pane di Altamura, pomodori campani e olio del Lago di Garda.
Grande attenzione viene data anche al concetto di stagionalità e ai Presidi Slow Food.
L’attenzione è fondamentalmente rivolta alla qualità e alla consapevolezza di quel che si compera.
La seconda parte del volume ci regala 54 ricette, suddivise per portata e illustrate magnificamente. Le fotografie vengono talvolta arricchite da approfondimenti e note su un particolare ingrediente utilizzato.
Preparazioni semplici dominano le pagine di questo libro, senza richiedere troppi passaggi o strumentazioni inesistenti nelle nostre cucine casalinghe.

 

Indirizzi:

Radisson Blu Hotel
via Villapizzone 24, 20156 Milano
Tel: +39 02 3631 888
info.milan@radissonblu.com
radissonblu.com/hotel-milan

Ristorante Atman
via Roma 4, Pescia (PT)
Tel: +39 0572 1903678
info@ristoranteatman.it
ristoranteatman.it

Edizioni Gribaudo Srl
via N. Battaglia 12, 20127 Milano
Tel: +39 02 26809096
Fax: +39 02 26809415
info@gribaudo.it
gribaudo.it/libri/gastronomia/il-gusto-cucina/


Articoli correlati per categorie



Stampa il post

6 semini di vaniglia:

Marina ha detto...

Tra le tre proposte la mia preferita è quella con i fusilloni e la saraghina… intensa e profumata! Deve essere stata una bella esperienza, a presto

Saretta ha detto...

Che spettacolo quei piatti!Ho tentato di ricreare in bocca i sapori...oltre alla pasta di qualità una scelta di ingredienti davvero esclusivi!
Non sapevo ci fossero Radisson in Italia, pensavo solo a Stoccolma dove ne ho visti tanti!bacione

Alice ha detto...

posso votare? voto il dolce :D amo il gelsomino!!!!!
che golosastra...no dai, se dovessi scegliere, opterei per la prima con il fiore di zucca *.* amore a prima vista! e poi ci sono le olive...i fiori di cappero...ciao, troppo buona!

smaaackkkkk

Glu.fri cosas varias sin gluten ha detto...

Mi hai fatto venire voglia di prendere il primo aereo e tornare a Milano....Baci

fiOrdivanilla ha detto...

@Marina hai usato proprio la parola più adatta: intensa. Proprio come la seraghina vuol essere, vero? :)

@Saretta, avevo letto qualcosa sul Radisson ma mi è sfuggito che fosse nato a Stoccolma.. è così quindi? Che bello, vedi che io invece non sapevo questo? :) un bacione!

@Aly anche io amo il gelsomino!! Ultimamente mi sto letteralmente ubriacando del suo profumo!! Il fiore di zucca ripieno di mozzarella era squisito effettivamente, ma io ho adorato il piatto tutto pomodoro.. era fantastico. ;** smakkettone !

@Glu!! mi mandi un messaggio su facebok che, non so per quale ragione, non trovo più il tuo account!??? Comunque... bene, bene, cosa aspetti a venire allora!?? Io ti aspetto sai :)

Katia ha detto...

Io sono indecisa tra la prima e la terza... mentre scarto categorica la seconda perche' non amo la pasta cosi' rossa, ma si puo'? Lo so, non sono normale e il mio commento culinario e' cosi' profondo che lascia a bocca aperta :)
volevo lasciarti un saluto...
a presto, K