fiOrdivanilla | il Senso del Gusto: Confettura extra di ciliegie al balsamico (e semini di anice)

venerdì 23 luglio 2010

Confettura extra di ciliegie al balsamico (e semini di anice)

Spinta dall’allergia al nichel (scoperta da poche settimane “grazie” al Patch test), che mi ha causato non pochi disagi personalmente, ho pensato di fare qualcosa da conservare e gustare quest’inverno, quando il cielo sarà tutt’altro che limpido e soleggiato, quando farà freddo e io, meteoropatica come sono, non sarò al massimo del mio umore, quando mi mancheranno i colori della frutta estiva, molti dal colore vispo e allegro, molti altri dal colore intenso quasi ipnotico; il rosso ora “serio” ora vivace delle ciliegie, il mix di colori bianco, verde e nerastro dei fichi, il rosso brillante dei lamponi, il viola delle more e dei mirtilli…

Ho pensato di trasformare qualche frutto, tra quei pochi che posso mangiare, in confetture, confetture extra e marmellate.  

Confettura extra di ciliegie al balsamico (con semini di anice) Dopo la confettura di pesche al timo e vino bianco (che non ho postato), ho pensato alle ciliegie. Al mercato sabato scorso ho visto delle ciliegie bellissime, dalle varie tonalità di colore.. dal rosso intenso, al rosso fuoco, al rosso scuro carminio, al rosso Borgogna... Mi hanno conquistata subito.
Quasi mi emoziona osservare e contemplare questi colori così vivi. Per me è una vera e propria terapia, il colore.
Succose, dalla polpa soda e carnosa, erano davvero deliziose. Le avrei finite così, una dopo l’altra.

Ho visto da lei l’abbinamento ciliegie e anice. Mi è piaciuto e ne ho preso spunto.
Ho provato a mettere su un cucchiaino qualche goccia di aceto balsamico e sopra una ciliegia aperta a metà, così da fare uscire il suo succo. Ho degustato insieme e ho trovato l’assaggio davvero ottimo. Poi aperto un vasetto e annusato i semini di anice che vi erano contenuti. Ho pensato al tutto insieme… le note acide dell’aceto, poco percettibili, con il sapore intenso delle ciliegie addolcite quanto basta, ma non troppo. Infine il leggero retrogusto “anicioso”, affatto invadente, ma persistente al palato e piacevole a tal punto da dare dipendenza.
La consistenza non è da trascurare, così compatta e a pezzettoni… che invoglia a finire il vasetto a cucchiaini ancor prima di affettare il pane.

Confettura extra di ciliegie al balsamico (con semini di anice)

Ingredienti per 2 vasetti da 250 g

650 g di ciliegie denocciolate
2 cl di aceto balsamico 
2 cucchiaini scarsi di semini di anice
80 g di zucchero di canna
12 gr di
kuzu
2 g di
agar in polvere

Mettere le ciliegie in un piatto fondo o in una ciotola, cospargerle con lo zucchero di canna, coprire con pellicola e mettere in frigorifero a riposare per 12 ore.

Tostare qualche minuto i semi di anice in un padellino antiaderente.
In una pentola per marmellate versare le ciliegie zuccherate, i semini di anice e mezzo bicchiere d’acqua; accendere il fuoco e portare ad ebollizione. Proseguire la cottura a fuoco medio per circa 15 minuti, mescolando spesso.

Stemperare in due dita d’acqua il kuzu e l’agar. Aggiungere 180 ml ancora di acqua e versare tutto nella pentola. Aggiungere anche l’aceto e mescolare bene.
Frullare ad immersione in modo grossolano, senza ridurre totalmente in purea.

Riportare a bollore a fuoco moderato e cuocere ancora per circa 4 minuti, continuando a mescolare. Non deve restringersi troppo perché gelifica raffreddandosi, in caso aggiungere un po’ d’acqua e far sobbollire ancora 1 minuto.

Invasare a caldo*, chiudere ermeticamente senza forzare troppo e capovolgere i barattoli avvolti in un canovaccio da cucina fino a completo raffreddamento.

Conservare in un luogo fresco e buio e consumare non prima di una o due settimane.

* i vasetti si possono sterilizzare in forno a 150 °C per 5-6 minuti (vasetti e capsule separati)


Articoli correlati per categorie



Stampa il post

37 semini di vaniglia:

Carolina ha detto...

La terapia dei colori funziona sempre bene, vero? ;)
Per me è una terapia persino la passeggiata al mercato alimentare...
Mi piace la tua marmellata ricercata ed elegante. Balsamico, semini di anice e ciliegie,... Wow!
Buon fine settimana cara!

Oxana ha detto...

Bella marmellata!!!! Peccato che le ciliegie non ci sono più ma se ci sono per un prezzo esageratissimo!
Bellissima foto:)))
Un bacione e buon week

meggY ha detto...

Hey hey che delizia questa confettura!Cigliegie e balsamico, che ottimo abbinamento!Non vado pazza per l'anice ma pensandoci bene qualche semino dev'essere l'ingrediente perfetto per renderla completa e originale.La vedrei bene su un mini crostino con un pezzettino di brie, adoro abbinare varie marmellate/confetture al formaggio!Ti dirò che io sono metereopatica l'estate...mentre l'inverno annuso e assaporo i profumi e i gusti del freddo, del vento, delle nuvole..adoro!Buon week end baci baci

dolci a ...gogo!!! ha detto...

tesoro questa confettura ti tirerà su davvero alla grande!!io ho fatto delle ciliege sciroppate che avranno lo stesso effetto su di me e anche una confettura con prugne albicocche e spezie.....mi sto appassionando a questo mondo e devo dire che adesso la tua mi stuzzica nn poco...ok compro altri barattoli e prima che le ciliegie ci abbandonino la provo:D!!baci imma

elenuccia ha detto...

Ciao carissima, che ciliegie meravigliose sei riuscita a trovare...così belle scure....e chissà che sapore!!!
Questa marmellata sembra squisita ma sarei curiosa di sapere a cosa serve tostare i semi di anice.
Un bacione, elena

Mariluna ha detto...

meraviglia davvero!!! ne conosco la bontà, Elga, l'anno scorso mi ha regalato un vasetto proprio di giliegie al balsamico con cui ho fatto uno strudel delizioso! Foto già premiata ;)

Onde99 ha detto...

Allergica al nichel? Mannaggia, e cosa comporta? Scusa l'ignoranza... Ciliegie e anice mi tenta molto, non ho dubbi che sia una gran cosa, ma non me la so immaginare. Certo, la consistenza è da sogno!

Cey ha detto...

Tutto ciò che è balsamico mi fa impazzire *_* Metterei l'aceto anche nel caffè se bevessi il caffè =D Comunque questa confettura ha dei colori bellissimi e deve avere un gusto spettacolare =) Poi se ti tira un pochino su di morale è sicuramente una ricetta da salvare che ti meriti un po' di buon umore =)

Luciana ha detto...

Ti invidio tanto per essere riuscita a trovare le ciliegie, qui ormai non se ne vedono più!!!! ottima e particolare la confettura!!! bacioni e buon week end

Glu.fri cosas varias sin gluten ha detto...

Buonissima la marmellata di ciliegie e pure terapeutica...in attesa che arrivino da queste parti archivio la ricetta e il post me lo guardo come cromo terapia...Besos

fiOrdivanilla ha detto...

@Caro la terapia dei colori credo sia la mia preferita. Almeno è per me quella che finora ha avuto qualche effetto :) per la passeggiata.. a chi lo dici!! dovrebbero farlo tutti i giorni il mercato e io ci farei un giro ogni mattina anche senza dover comprare niente (.. si come no:D)!
Buon week end Carolina! :**

@Oxana, sai che io non le ho pagate tanto?? per questo ne ho prese tante :D pensa, meno di 3 euro al chilo!! pochissimo!

@Meggy hai capito al volo ;) anche chi non va pazzo per l'anice, giuro, qui io trovo sia perfetta a prescindere! Poi certo.. se uno proprio proprio la odia.. allora non so! ;) però ci sta veramente benissimo..

@Immaaa:)) grazie! Allora facciamo così, se io ne trovo altre domani ne prendo in quantità spropositate così oltre che fare ancora questa confettura con pochissimo zucchero peraltro, faccio anch'io le ciliegie sciroppate! :)

@elenuccia, io tosto sempre sempre sempre i semi/semini o frutta secca, perché in questo modo, scaldandosi, sprigionano molto più sapore e quando li metti insieme al resto a cuocere, sono già profumati. E' lo stesso discorso di quando si fa l'olio aromatizzato: alcuni scaldano leggerlmente l'olio, altri lo lasciano freddo e lo fanno macerare con l'aroma per diverse settimane... solo che l'olio se lo scaldi troppo va male :) i semini no! Quindi li tosto sempre, qualunque tipo! :)

@Maril veramente??? Oh che bello, perché qui mi sembrava una tale novità per tutti una confettura al balsamico! Non è la prima che faccio e mi piace moltissimo. Provata anche con le fragole! Quindi ti era piaciuta!? :)) oh benee :)) Caspita in uno strudel poi... non oso immaginare *_*

@Onde purtroppo l'allergia al Nichel è una rottura. A parte che per disintossicarmi devo seguire una dieta povera di Nichel per almeno 6 mesi senza sgarrare (ma tanto non ci riuscirò... (prova ad informarti con una rapida ricerca, ci vuol poco davvero, anche perché chissà che sia anche tu allergica? ahhaha scherzo non te lo auguro!!)
Non posso mangiare un sacco di alimenti, tra cui quelli che mangiavo a più non posso prima di sapere dell'allergia: pomodori, cipolle, spinaci, asparagi, e tanto altro. Inoltre addio ad prodotti con lievito quindi solo cremor tartaro. Vale a dire che i prodotti da forno già pronti come biscotti ecc.. non posso più mangiarli. Poi niente più cacao, ciocolato, liquirizia... niente avena, pane ai cereali. Niente fagioli, piselli, soia, lattuga.. insomma un sacco di cose. E sono disperata sinceramente. Non per altro, è che ci sono in giro un sacco di liste tutte diverse tra loro e nessuno ancora capisce quali sono gli alimenti che davvero si devono evitare. Poi niente bevande fermentate come birra e vino. .. che pizza. Ah ecco, neanche la pizza se non con il lievito madre :D ma tanto non la mangio da secoli la pizza e nemmeno la pasta, quindi no problem per questo :) AHH non potrei nemmeno assumere l'aceto balsamico tanto per restare in tema con la ricetta.. però per 20 ml cavoli... eddai :'(

@Cey siamo in due! E non solo per l'aceto ma anche per il caffè!! I hate coffee!
io mi merito un po' di buon umore? com'è che me lo dite tutti? :) beh lo vorrei proprio un po' di buon umore in effetti.. Devo continuare a stimolarlo cn la terapia dei colori.
:*

@Luciana domani spero di trovarne ancora al mercato! ne voglio comperare ancora e ancora per questa confettura, davvero! Grazie
buon week anche ate! :)

Mariolonza ha detto...

Uhhh leggendo questo tuo post...che voglia di provare a fare questa confetturina di ciliegie!!! Domani è giorno di mercato e se le trovo...ad un buon prezzo giuro che le faccio!
E dopo averla fatta...mi piacerebbe "decorare" i vasetti per regalarne almeno uno!!

Alice ha detto...

sono totalmente meravigliata!!! l'aroma dell'anice a dire la verità non mi è mai piaciuto, ma non sarei mai arrivata a mettere il balsamico in una confettura! complimenti Manu :))
e poi anche te, non trovi che la frutta invernale sia deprimente? insomma sono tutti frutti, a parte i mandarini credo e la frutta che si importa dall'estero, che alla fine ti si ripropone sempre 365 giorni l'anno! buoni sì, ma vuoi mettere una macedonia estiva? eeeeeh...
smack!

fiOrdivanilla ha detto...

@Mariolonza, brava, ottima idea.. perché è proprio quello che ho intenzione di fare anch'io!! :)

@Alice vuoi mettere!! Le macedonie estive!! ricche di colori, di SAPORI (quelle invernali si riducono a certi fruttini-annuali compresa la mela che, nella macedonia, fa un po' pena.. senza offesa per chi la usa in una macedonia eh)... altroché!!

( parentesiculinaria ) ha detto...

Noooo, genaccia! Una intolleranza così limitante proprio a te è come mettere un bavaglio a un soprando dell'opera! Ma queste rinunce sono momentanee, vero?
Mi piace molto la tua confettura. Anche se non amo l'anice sono sicura che lo hai dosato alla perfezione regalando quel non-so-che a queste fortunate ciliegie.
Un baciotto e un "pussa via" alla tua intolleranza.

Forchettina Irriverente ha detto...

Quanto avrei da dire su questa confettura .. inizio dicendoti che anche io sono una dipendente dell'abbinamento ciliegie-balsamico (ogni volta che riesco ad abbinarlo ad un frutto, non posso perdermi il godimento). Poi mi piace l'uso dei semi di anice, come dici tu non troppo invadente. A volte quando certe preparazioni vengono aromatizzate di anice, sanno solo ed esclusivamente di quello. Ed io che amo solo percepirlo vado subito in crisi (ho dei ricordi di pastis assolutamente inquietanti)!!!
E poi mi incuriosisce molto l'uso del kuzu per addensare. Questa confettura è terribilmente fusion .. quanto mi piace !!! Manu

Katia ha detto...

Ciao carissima, mannaggia alla tua cavolo di allergia... mi dispiace molto perche' immagino come tu ti senta.. :(
Bellissima comunque questa marmellata, mi piacciono le ciliegie, mi piace l'anice e trovo molto bella anche la foto, brava! Un bacione e buon w.e.

Anna Luisa e Fabio ha detto...

Come hai ragione!!! Concordo con tutto ciò che hai scritto: l'essere meteoropatica, i colori, e tutto il resto. Fortunatamente esiste l'estate che porta sempre il buon umore e tanti frutti colorati...che si possono conservare ;-)
Baci
Anna Luisa

Mirtilla ha detto...

Accidenti, anche tu allergica al nichel?! EH purtroppo siamo in tanti! Tornando alla ricetta...beh.. la tua marmellata sembra favolosa!!!!

Ambra ha detto...

I tuoi accostamenti sono davvero originali!!!Che delizia questa marmellata!!!Bacio

Daphne ha detto...

Eccone un'altra allergica al nickel, cioè io me..come te ^_*
Se hai bisogno son qui..e lì insomma, io pubblico spesso ricette senza..oramai mi sono addentrata anche nelle intolleranze/allergie altrui e faccio pratica :P
Comunque...a proposito della ricetta, beh adoro le ciliegie, ne mangerei cassette intere *__*
L'unica cosa che non riesco a immaginare è l'abbinamento con l'anice...e purtroppo io l'anice non lo sopporto :((
Mi fa chifooo! argh..però l'assaggerei ugualmente, non si sa mai ^_^

Tery ha detto...

Nuuuuuuuuu quanto mi dispiace!! :((((
Che cosa brutta allergie del genere!

Capisco ancora di più il tuo desiderio di colori, di sapori gustosi e di estate "calda", nel senso quasi di accogliente...
La tua confettura sa proprio di estate, sia nel gusto che nel colore.
Stupenda, non impazzisco per l'anice, ma il tocco di balsamico...va bè, sono banale... ma mi piace un sacco!

ilcucchiaiodoro ha detto...

Ciao Manu,non so se personalmente sono intollerante a qualcosa ma sinceramente neanche lo voglio sapere,non voglio rischiare di sentirmi dire lei è allergica alla fava di cacao e tutti i suoi derivati ;-) però mi dispiace per te perchè da qual poco che ne conosco,so che il nichel si trova in molto alimenti (mica solo nelle pentole ...)

Davvero deliziosa questa marmellata,mi inviti a nozze così,tu lo sai quanto io ami questi frutti...
Dopo aver passato mesi a trovare l'agar adesso mi tocca rimettermi alla ricerca di questo kuzu ...
Baci Donatella

colombina ha detto...

Assolutamente deliziosa, se trovo ancora le ciliege ci provo. Bravissima

Serena ha detto...

Ciao Manu!!! mi hai spaventata con questa storiaccia malefica dell'allergia!!! appena ho letto la sfilza degli alimenti che non puoi mangiare mi è venuta una tristezza, pero' se e' per la tua salute cerca di resistere...eppoi vediamo il lato positivo della cosa: questa allergia stimolerà ancora di piu', semmai fosse possibile, la tua fantasia e ci stupirai con ricette ancora piu' insolite ( e gustose) che possano andare bene anche per chi soffre di qst allergia!!! Un abbraccio fortissimo che scaccia via il nichel!

Giulia ha detto...

Fantastica la tua cromoterapia! La marmellata così sarà capace di distrarrti da tanti pensieri tristi, maledetta allergia compresa...
Un bacio

°.°. Martina .°.° ha detto...

bravissima cara!!! mi piaca troppo il tuo blog!! e le foto sono stupende!!! a presto, ti aspetto!! Ps: Comunque mi hai convinta: non mi interessa del caldo, io il forno lo accendo comunque, per me, per il blog e per gli altri!!! ciao!

virgikelian ha detto...

Ciao Manu, ma che buona marmellata !!!!
Verrò da te a rubare un assaggio.
Bacio.

Jasmine ha detto...

Amica, come sei creativa, ti ammiro un sacco! Voglio dire, anice balsamico e ciliegie... come ti è venuto? Dev'essere delizioso!! :)

Un abbraccio
Jas

dolcipensieri ha detto...

ti stai preparando molto bene per l'inverno: confettura molto deliziosa e bellissima foto! complimenti!

terry ha detto...

Ottimo il tocco dell'anice...mooolto invitante!!!:)

Cindystar ha detto...

Ho già le dita incrociate perchè tu possa trovare ancora ciliegie!...bvedrai che ce la fai!!!

fiOrdivanilla ha detto...

Ciiiindy :* se le trovo è merito del tuo augurio! :) grazie !!

Rofrano ha detto...

Qui siamo alla pura alchimia, alla transustanziazione della materia (già in sé nobilissima: la ciliegia è uno dei prodigi del creato). Non ho parole.
(Il pane forse rovina l'effetto cucchiaio, ancora più irresistibile se si frulla pochissimo)

fiOrdivanilla ha detto...

hai colto l'anima di questa confettura. Infatti non c'è ombra di pane qui in foto, vero? :)
Io confetture come questa, le mangio a cucchiai, non sul pane. Non so tu.. :)

Valérie ha detto...

J'adore faire toutes sortes de confitures, celle me satisfait complètement, merci
Je te souhaite une belle journée
Ciao,
Valéria

copertina75 - corsi di cucina maisazi ha detto...

Anche noi abbiamo fatto una marmellata di ciliege, per provare alcune ricette che verranno eseguite durante i nostri corsi di cucina serali.

La versione con l'aceto balsamico la trovo interessante, noi l'abbiamo fatta con l'aggiunta di mirtilli, buccia di limone, noce moscata, cannella e addensata con l'axantana.