fiOrdivanilla | il Senso del Gusto: Milano Food Week 2012 – il gusto social del cibo

mercoledì 30 maggio 2012

Milano Food Week 2012 – il gusto social del cibo

Domenica 27 maggio si è conclusa la quarta edizione della Milano Food Week, kermesse che dal 19 maggio ha invaso la città con innumerevoli live food entertainment.
Nove giorni interamente dedicati agli appassionati di food and wine, italiani e internazionali, curiosi e appassionati.

foto © reflexstudio.itfoto © reflexstudio.it

milano-food-week-2012-e1336055020694

La kermesse gastronomica quest’anno si è rivelata ancora più ricca delle edizioni passate, complice la partecipazione non solo di luoghi di food ma anche musei, spazi pubblici e location private. C’è da dire anche che, rispetto alle precedenti edizioni, mi sono impegnata a partecipare di più agli appuntamenti, interagendo spesso con chi si è costantemente occupato di controllare che tutto si svolgesse nel migliore dei modi. Ho così colto la vastità degli eventi in calendario e in particolare ho compreso il meticoloso lavoro di gestione e organizzazione di chi ha pazientemente portato avanti coordinamento, guida, comunicazione interna ed esterna della manifestazione, insomma tutto che spesso e volentieri si tende a relegare.

Partecipare attivamente alla Milano Food Week mi ha permesso di vivere maggiormente le persone e i personaggi che l’hanno nutrita, rendendomi conto più che mai delle possibilità che si hanno in queste occasioni di incontrare e conoscere persone belle e in gamba.

La Main Kitchen, come sempre cuore pulsante della manifestazione, in questa edizione 2012 è stata gestita all’interno della Sala delle Colonne e del loggiato di Palazzo Giureconsulti, di fronte alla Loggia dei Mercanti. Ed è proprio in questa splendida cornice che sul “palco”-cucina (allestita in collaborazione con Lube Cucine) si sono alternati e avvicendati diversi grandi Chef italiani tra showcooking, presentazioni e degustazioni, ma anche presentazioni di libri come Ricette Per Bene, presentato da Mariachiara Montera, Roberta Deiana e Paola Miglio. Un eBook nato da Officina di Cucina e da 40 foodblogger per per dare sostegno alla Genova alluvionata.

Sempre alla Main Kitchen è stata realizzata l’installazione “recipeMarket”, un set-up realizzato grazie alla collaborazione di due studi di architettura milanesi quali Fload e Supercake. L’idea era quella di ricreare, reinterpretandolo, un mercato tradizionale nel quale offrire, gratuitamente, ricette tematizzate (simpatico titolo quello dato alla ricetta del pesto: “Buio Pesto”). 
Una sorta di “baratto delle ricette” dove i passanti, oltre a prendere quelle proposte, potevano offrire le proprie, come avveniva in passato proprio in questi luoghi-non-luoghi di incontro e di scambio.

foto © reflexstudio.it foto © reflexstudio.itfoto © reflexstudio.it

foto © reflexstudio.it RecipeMarket e Main Kitchen – foto © reflexstudio.it


Un altro palco-cucina è stato allestito per la Public Kitchen, una cucina temporanea in cui chiunque poteva mettersi ai fornelli e realizzare la propria "ricetta perfetta”. Professionisti emergenti, abili dilettanti o semplici appassionati… un’ora di show durante il quale i protagonisti potevano raccontare la ricetta scelta ai passanti di piazza San Babila. Il tutto visibile anche sul sito web della manifestazione a partire dal giorno successivo alla data dello show. 

foto © reflexstudio.it Le Funky Mamas in Public Kitchen a Piazza San Babila – foto © reflexstudio.it

L’idea della Public Kitchen è quella di condividere e trasmettere la cultura gastronomica, diffonderla… e a fare “Cultura gastronomica” non è solo lo chef stellato, perché l’abilità culinaria in Italia non è solo nelle grandi cucine dei ristoranti ma anche nelle piccole cucine di casa nostra.
Un po’ per gioco, un po’ per diletto, le mamme e le nonne contribuiscono in modo significativo alla trasmissione di un patrimonio culturale di generazioni passate, fatto di consuetudini, memorie, usanze.

Per la Milano Food Week sono stata inoltre coinvolta in uno showcooking per la FASHION KITCHEN presso il negozio di moda Brian & Barry di piazza San Babila. Insieme a me, l’amica e foodblogger Marta Tovaglieri e Lorenzo Barindelli, general manager di Alberta Ferretti. Nel prossimo post vi scriverò la ricetta che ho realizzato per l’evento, in anteprima fotografica nel post precedente.
Nel frattempo, potete leggere circa il fashion-showcooking
qui da Marta e anche qui, nel blog della fashion-blogger Chiara, che mi ha gentilmente lasciato un messaggio con il link al suo articolo. 

In calendario, l’evento di punta di tutta la manifestazione è sicuramente il Taste of Milano (presto pubblicherò qualche foto).
Cercando di dimenticare la prima edizione e sorvolando sulla mia mancata visita al Taste dello scorso anno -a causa del “diluvio universale”- della terza edizione 2012 posso finalmente dire che tante sono le note positive da menzionare, come lo spazio dedicato ai bambini con servizio di babysittering, che ho notato grazie all’osservazione di
Lydia. Più spazio anche per sedersi e poter gustare i piatti in tutta tranquillità. Meno ressa agli stand, più spazio agli showcooking tenuti da foodblogger e agli espositori.

© Carlo Fico. Tutti i diritti riservatiCarbonara Crock di Innocenti Evasioni. Foto © Carlo Fico. Tutti i diritti riservati.

Mousse di Innocenti Evasioni Mousse di cioccolato e mango con crema di mango,
cialda al cioccolato di riso soffiato e mango disidratato - di Innocenti Evasioni.
Foto © Carlo Fico. Tutti i diritti riservati.

© Carlo Fico. Tutti i diritti riservati 
Io con Roberto Okabe. Foto © Carlo Fico. Tutti i diritti riservati.

© Carlo Fico. Tutti i diritti riservati.Lydia Capasso allo stand San Pellegrino. Foto © Carlo Fico. Tutti i diritti riservati.

© Carlo Fico. Tutti i diritti riservati.Oldani – Showcooking al Teatro degli Chef. Foto © Carlo Fico. Tutti i diritti riservati.

© Carlo Fico. Tutti i diritti riservati.Foto © Carlo Fico. Tutti i diritti riservati.

Quest’anno MIlano Food Week ha superato le mie aspettative. La serata conclusiva si è inoltre rivelata il piatto forte di tutta la manifestazione. Un grande Happy End con Gualtiero Marchesi e Canzian de Il Marchesino e infine da Massimo Bottura. Su quest’ultima serata potete dare un’occhiata al mio brevissimo storify e ai video che ho girato a Massimo Bottura caricati sul mio canale YouTube


Articoli correlati per categorie



Stampa il post

3 semini di vaniglia:

Lizzy ha detto...

E' stato bello, soprattutto perché quest'anno ho incontrato un sacco di gente interessante! ;)
Bacio!

Lydia ha detto...

Prometto che l'anno prossimo non mi fermerò solo al taste

AntonellaCioccomela ha detto...

Ciao ho scoperto per caso il tuo blog, ma che ricette fantasiose! Mi sono unita ai tuoi lettori fissi. Ho un blog anche io, se vuoi, passa a trovarmi, sono su cioccomela.blogspot.it
Antonella