fiOrdivanilla | il Senso del Gusto: luglio 2011

martedì 19 luglio 2011

Cocotte di patate gratin, pancetta, mandorle e crema leggera agli spinaci

Alzi la mano chi non ama il cibo servito in cocotte! Monoporzione raffinato, veloce da preparare (ma anche no, a seconda dei tempi di cottura, la preparazione degli ingredienti ecc.) e di grande effetto.

Porcellane bianche da forno, fini e belle da vedere; cocotte in vetro pirex, trasparenti e dal design moderno e accattivante e quelle in ghisa, eleganti, disponibili in varie forme e colori. Tutte perfette da portare in tavola.
Diciamocelo. Il cibo in cocotte piace e provoca una sorta di effetto sorpresa negli ospiti.

Da quando ho comperato queste cocotte – di cui ho già parlato nel post cocotte di uova al forno, asparagi e prosciutto – mi spiace tantissimo creare nuove ricette appositamente per il loro uso. Questa volta per saporealcubo mi sono ispirata ad una ricetta del libro Menù Cocotte, rivisitandola.
Cocotte di patate, pancetta, mandorle e crema leggera agli spinaci

mercoledì 6 luglio 2011

Aurora Mazzucchelli - Ristorante Marconi (BO) – Maccheroni al torchio ripieni di anguilla affumicata delle Valli di Comacchio, ostriche selezionate, crema di spinaci e intervista

Io e Teresa abbiamo incontrato la chef Aurora Mazzucchelli del ristorante Marconi (1 stella Michelin) di Sasso Marconi (BO) in occasione dell’evento “Cene Regali” per i 150 anni dell’Unità d’Italia dedicata all’Emilia Romagna, nell’incantevole e suggestivo scenario della Reggia della Venaria Reale di Torino.
Reggia di Venaria Reale
Aurora Mazzucchelli e il fratello Massimo, responsabile di sala e di cantina, hanno compiuto l’affascinante obiettivo di trasformare un ristorante "anni '80", quello di “mamma e papà” – che nel 1983 aprirono il Marconi, ristorante fortemente caratterizzato da una cucina a base di pesce – dove ora ha sede una cucina d'autore contemporanea, una cucina moderna ed emozionante e dove il pesce fa fa rima con freschezza, qualità e bontà, così come tutti gli altri prodotti, molti dei quali dei Presìdi Slow Food.

Aurora si racconta attraverso la tradizione peschereccia nell’Emilia Romagna, i piatto “Maccheroni al torchio ripieni di anguilla affumicata delle Valli di Comacchio, ostriche selezionate, crema di spinaci” e i suoi preferiti: Tortelli con la noce moscata, Il raviolo d’ananas con ricotta vaccina in zuppa fredda d’ananas con uvetta, pinoli e caviale di caffè Sidamo e Il prato, una lumaca messa all’interno di una pasta di pane con robiola e la crescentina fritta che si fa in Emilia…

Leggi l’intervista