fiOrdivanilla | il Senso del Gusto: aprile 2011

venerdì 29 aprile 2011

Cracker all'olio di limone e rosmarino

Semplici, stuzzicanti, saporiti, da sgranocchiare in ogni  momento della giornata.
Ho utilizzato degli avanzi di pasta madre da poco rinfrescata, l’ho sciolta e amalgamata con olio extravergine al limone fatto in casa e infine aggiunto il rosmarino che si abbina a meraviglia con il limone. Ed ecco cosa ho ottenuto, dei fragranti crackers dal sapore semplice ma ricercato.
Ci  ho pensato dopo purtroppo, ma ci avrei visto bene anche della scorza di limone grattugiata per accentuarne l’aroma.
Non tirate troppo sottile la pasta, perché questi cracker sono buoni anche perché più “spessi” rispetto ai soliti.
Crecker all'olio di limone e rosmarino

martedì 26 aprile 2011

Cialde di mais tostato e pancetta essiccata con mousse di gamberetti

L’idea di questa stuzzicante preparazione nasce dal desiderio di usare una semplice e pratica confezione di pancetta affumicata che avevo in frigorifero. Avrei potuto usarla in un piatto di pasta, in qualche ripieno o per una frittata.. Ma questa volta ho pensato ad un utilizzo più insolito, che avrebbe richiesto sì più tempo, ma con lavoro pratico minimo e un risultato di tutto rispetto: la pancetta disidratata in forno.
Pancetta affumicata essiccataIl perché di questo trattamento risiede nel volerne concentrare il gusto, unico e appetitoso, che va dal dolce all’aromatico, perfetto abbinato alla rusticità del mais tostato e al formaggio, a creare cialde dal sapore molto deciso e che proprio per questo ho pensato di accompagnare ad una mousse delicata ma saporita: mousse di gamberetti e panna acida profumata all’erba cipollina.

Una volta preparata la pancetta e le cialde, la ricetta è fatta in pochissimo tempo. E’ un antipastino davvero originale e gustoso.
Ora non mi rimane che spiegarvi il procedimento e per far questo vi rimando al nuovo sito della Montorsi, Saporealcubo, col quale ho iniziato a collaborare. Leggi la ricetta
Cialde di mais tostato e pancetta essiccata con mousse di gamberetti

giovedì 21 aprile 2011

Frutteto Viel. Una storia che mi sta a cuore.

Molti di voi hanno già ricevuto un messaggio su facebook e il file via mail scritto da mio padre, Paolo Viel, titolare dello storico Frutteto Viel di via baracchini a Milano, tra piazza Missori e piazza Diaz.
Ho deciso però di rendere pubblica la questione facendo un post su questo blog, lo ritengo giusto.
Ho preferito evitare di inoltrare la mail a tutti i contatti della mia posta elettronica, non sarebbe stato carino. Pubblicando nel blog, invece, non rischio di essere invasiva né fastidiosa, perché leggere o no sarà una vostra scelta.
Viel Giulio 1948_1

venerdì 8 aprile 2011

Cooking show - Christian Nickel del ristorante Rigiblick di Zurigo

Una serata all’insegna della gastronomia zurighese nonché al buon gusto, in compagnia di foodblogger amici, tra cui Barbara, Chiara, Teresa, Lydia e foodblogger che ho avuto grande piacere di conoscere per la prima volta: Silvia, Ilaria, Katia, Sabrina, SaraAlessandra e Mariacristina.

Il racconto introduttivo su Zurigo e sulla sua gastronomia sorprende e stupisce chiunque acceda a queste informazioni per la prima volta. Non una città di “banche-assicurazioni-turismo”, ma una città altamente interessante, che si dimostra all’avanguardia oltre che per la sua gastronomia anche per l’arte, la cultura, il design, la natura, gli eventi… che nel complesso fanno di questa regione un’oasi del tempo libero e dei divertimenti.

Oltre ad essere la città commerciale che tutti conoscono, Zurigo è un  paradiso per lo shopping e per la cultura: offre esposizioni in più di 50 musei e 100 gallerie d’arte tra cui, tra le tante interessanti bellezze artistiche, Marc Chagall, Mirò e Picasso.

Oltre ad essere la città commerciale che tutti conoscono, Zurigo è un  paradiso per lo shopping e per la cultura: lo sanno bene alcune delle ragazze foodblogger che hanno avuto l’occasione di trascorrere tre indimenticabili giorni in quel di Zurigo, tra le vie principali dello shopping, nei ristoranti più in della città nonché ristoranti stellati, la vista del lago… e tanto altro.
Ma c’è anche la Zurigo notturna, quella fatta da locali discoteche e spettacoli all’aperto.

Sembra non manchi proprio niente.

Ma parliamo di cucina e gastronomia…

venerdì 1 aprile 2011

Canederlo di fregula, brodo di pasta bruciata, asparagi di Zambana e fegatelli di Alfio Ghezzi #3

Seconda portata, secondo antipasto. Canederlo di fregula, brodo di pasta bruciata, asparagi di Zambana e fegatelli (se ancora non si era capito dal titolo;-).

Curiosa è la nascita del piatto, quasi casuale, costruito sulla rielaborazione – in chiave moderna, creativa ed evocativa – di un ingrediente tipicamente sardo e tradizionalmente “di recupero”: la fregola.