fiOrdivanilla | il Senso del Gusto: Frollini allo zenzero candito e rosmarino (+ Lemon curd al passion fruit e lime)

lunedì 27 aprile 2009

Frollini allo zenzero candito e rosmarino (+ Lemon curd al passion fruit e lime)

Per questi biscotti mi sono ispirata ad una ricetta letta sul libro Biscotti e delizie per la cucina. Io – perché sono buona:) – vi suggerisco un’ulteriore modifica da apportare alla mia stessa rielaborazione, poiché ho notato che lo zenzero candito nei biscotti, essendo già di per sé “secchino” e in più ricoperto di zucchero, non dava il meglio di sé in quanto a sapore. 
Frollini e lemon curdNelle successive infornate*, sempre usando la stessa frolla ho pensato di dare un tocco di particolarità aggiungendo il rosmarino (avrei voluto usare il timo al limone, ma lo avevo finito), trovando una felicissima combinazione. Le foto qui presenti sono dei primi frollini, ossia quelli semplicemente con zenzero candito. Ma vi raccomando assolutamente il rosmarino (o se volete, provate come me a farne una prima teglia semplice e quelle successive con l’aggiunta del rosmarino) perché si abbina davvero benissimo!

Per dei frollini migliori, vi do alcuni suggerimenti a cui io stessa presterò attenzione la prossima volta:
1) all’impasto aggiungete circa 30 grammi di radice di zenzero centrifugata (o frullata, o sminuzzata molto molto sottilmente, a voi la scelta);
2) cercate di ridurre lo zenzero candito a pezzetti piccoli, altrimenti vi creerà problemi nel tagliare i biscotti in formine;
3) potete dimezzare la dose degli ingredienti… perché con queste che vi propongo ne vengono un bel po’.

Frollini allo zenzero candito e rosmarino
Ingredienti
500 gr di farina
100 gr di burro
150 gr di zucchero
3 uova
1 limone non trattato
1 cucchiaino di lievito
50 gr di zenzero candito (più la radice di zenzero frullata, che io purtroppo non ho usato)
40 gr di latte condensato
sale

Mettere la farina a fontana e rompervi al centro le uova (tranne 1 albume che terrete da parte per dopo), lo zucchero (tranne un cucchiaio colmo), il burro a pezzetti, il lievito e un pizzico di sale. Impastare con le dita e unire subito la scorza di limone grattugiata e il latte condensato.
Tritare finemente lo zenzero candito e unirlo agli altri ingredienti. Lavorare la pasta rendendola omogenea. Avvolgerla nella pellicola e farla riposare in frigorifero per mezzora.

Stendere la pasta
a uno spessore di circa mezzo centimetro; ritagliare i biscotti (di forma rettangolare e grande sarebbe la forma e la grandezza suggerita per questo tipo di biscotto, ma io ho perseguito le mie preferenze di frollini piccoli e rotondi). Disporre i biscotti sulla teglia ricoperta con carta da forno.
Sbattere l’albume con il cucchiaio di zucchero rimasto e spennellare la superficie dei biscotti. Cospargerli ulteriormente con poco altro zucchero semolato, aiutandosi con un setaccino, in modo da far cadere lo zucchero in modo uniforme.
Infornare a 100° C per 15-20 minuti, lasciate raffreddare e servite.
Questi frollini sono ottimi serviti con un buon tè allo zenzero – guarda caso –, ai frutti rossi oppure ottimi con un buon tè bianco.

Per il rosmarino
: all’albume e zucchero aggiungerci un trito finissimo di rosmarino. Spennellare i biscotti. Sulla superficie così spennellata,
anziché aggiungere solo dell’altro zucchero semolato, mettere quest’ultimo in una tazzina e aggiungerci poco altro rosmarino tritato (il massimo sarebbe pestarli insieme in un mortaio); mescolarli con un cucchiaino e cospargere un pizzico del mix zucchero-rosmarino su ogni biscotto.

Ho conservato i biscotti in un barattolo di vetro con l’aggiunta di un rametto intero e secco di rosmarino che gli ha dato un delizioso profumo e sapore (graditissimo anche dal punto di vista estetico).

* nello stendere l’impasto, pur lavorandolo appena, continuava ad ammorbidirsi troppo e pure alla velocità della luce! Tant’è che facevo a malapena in tempo a formare i biscotti con la prima stesura dell’impasto che dovevo rimetterlo nuovamente in frigo per una quindicina di minuti/mezzora. C
osì mi è successo di cuocere i biscotti come quelli al matcha, ossia in tre giorni! Facevo una teglia di biscotti, mettevo in frigo la frolla avanzata e il giorno dopo la usavo per farne un’altra teglia. Ecco, dovesse capitare anche a voi che l’impasto della frolla risulti troppo morbido… stendete una volta, fate una teglia di frollini e intanto che cuociono rimettete la frolla avanzata nel frigo per venti minuti/mezzora.. Dopo aver sfornato la prima teglia, preparate la seconda usandone una diversa da quella ancora calda con cui avrete da poco sfornato i frollini.
Devo dire che non è stato poi così assurdo conservare per bene la frolla in frigo e usarla nell’arco di tre giorni. E’ stata anche una bella maniera di fare i biscotti “gradualmente”. Il risultato? Ottimi in ogni caso. Anzi, gli ultimi devo dire che sembravano esser venuti migliori degli altri, probabilmente per via del burro rappreso alla perfezione per il lungo tempo di riposo.. ma è solo una supposizione. Inoltre, fare diverse “infornate” mi ha dato la possibilità di pensare a nuove creazioni e provare, con lo stesso impasto, l’aggiunta del rosmarino con un risultato più che soddisfacente.

Lemon curd passion fruit e lime   Il barattolo che vedete nella foto è una squisitissima lemon curd al passion fruit e lime, “rubata” alla mitica Sigrid de Il cavoletto di Bruxelles. Per la ricetta vi rimando direttamente alla sua; per quando riguarda le modifiche ho solo aggiunto lime a sufficienza per pareggiare il peso dei passion fruit, dato che non erano abbastanza e il loro peso non arrivava 250 ml. Risultato davvero mooolto appagante per il palato; una morbida e compatta crema la cui densità viene spezzata dalla croccantezza dei chicchi del frutto della passione che si “scoprono” man mano e scrocchiano sotto ai denti…
Visto che l’avevo fatta poco prima dei frollini, ho deciso di servirla insieme: davvero buona e il tutto fa molto exotic : )


Articoli correlati per categorie



Stampa il post

13 semini di vaniglia:

Carolina ha detto...

Buongiorno!
Mamma mia che buoni che devono essere!
Avevo visto una "lemon" curd simile dal Cavoletto e mi era piaciuta un sacco...
Anche io mi sono data al rosmarino questo fine settimana!
Buona settimana cara!

Mary ha detto...

Buona questa variante cosi delicato ma deciso come sapore!

marsettina ha detto...

sono belle sia le foto che i tuoi dolcetti così particolari

Mirtilla ha detto...

mamma mia,sono deliziosi!!!
farciti con lemon curd poi...

Pupina ha detto...

Che abbinamento curioso, zenzero e rosmarino!
Col lemon curd poi...Davvero davvero golosi!

Onde99 ha detto...

Ogni tua ricetta supera per maestria la precedente! Bellissima la versione con il rosmarino e molto interessante il lemon curd al passion fruit, che non conoscevo: immagino che una cucchiaiata di questa crema sia puro godimento!

Nicole ha detto...

mmm questi biscotti mi intrigano parecchio!!avevo visto il passion curd dal cavoletto ma non ho ancora provato la versione originale e non saprei da quale iniziare!! Posso chiederti dove trovi il timo limone??l'ho cercato ma non l'ho mai trovato nei vari super.

fiOrdivanilla ha detto...

Carolina infatti mi sono ispirata proprio dalla ricettina super del Cavoletto :) solo ho variato col Lime ;) trovo che il rosmarino si presta molto bene con molti cibi, sia dolci che salati, vero?

Mary, Marsettina, grazie :)

Mirtilla, sono buonissimi anche così, da soli ovviamente... ma col lemon curd al passion fruit e lime.. ripeto quello che avete enfatizzato in molti: "col lemon curd poi..." :)

Pupina sono molto particolari, è vero... ma "c'entrano" tantissimo gli accostamenti, te l'assicuro :) da provare!

oNDE Onde... non ho parole per ringraziarti :) una cucchiaiata è puro godimento... ma immaginati più cucchiaiate! (io tra l'altro mi privo sempre di tutti questi godimenti.. e va beh, son scelte!;)

Nicole: sei di Milano? Se sì, lo puoi trovare sicuro sicuro presso il Frutteto Viel vicino piazza Diaz, in centro Milano.. unico frutteto che conosco che ce l'ha! Oppure all'ortomercato, oppure da ortofrutticoli molto forniti.. Sennò puoi pensare di prendere i semi e impiantarlo, in questo modo i semi li puoi trovare facilmente.. sia al supermercato, sia al Brico, ecc... così potrai averlo direttamente sul davanzale o in terrazza :)

Tortino al cioccolato ha detto...

Foto meravigliose (come fai sempre del resto) per questi deliziosi biscottini!!!! bravissima!

dolci a ...gogo!!! ha detto...

wow nn conoscevo il tuo blog e lo trovo strepitoso,sia per le foto che per i manicaretti!!questi biscotti sono favolosi!!bacioni imma

Romy ha detto...

Mamma mia che bel post! La ricetta è golosissima, le foto degne dei più bei libri di pasticceria....e poi è così piacevole leggerti! Dai sempre un sacco di suggerimenti e le tue ricette si capiscono sempre molto bene...non lasciano dubbi in sospeso! Ti abbraccio :-D

Lory ha detto...

Devo applicarmi anch'io in questa preparazione...
Brava!

Chiara ha detto...

mi sembra un'alternativa sontuosa e molto golosa....da provare!