fiOrdivanilla | il Senso del Gusto: Biscottini al miele e fiori di Tarassaco

giovedì 9 aprile 2009

Biscottini al miele e fiori di Tarassaco

Il sabato appena passato sono andata volutamente nel giardino della mia nonna… glielo invidio quasi, il suo giardino (curato da mio zio) è davvero bello. Vi si trova di tutto, zucchine, carote, melanzane, pomodori, zucche, fagiolini, tante varietà di erba e poi frutta, kiwi, lamponi, fragole… per non parlare dei fiori. Il tutto nella dovuta stagione ovviamente, non siamo ancora diventati dei maghi.

Sabato sono volutamente andata in cerca di fiori, fiori da usare in cucina. I propositi erano quelli di trovarvi delle violette (avrei preferito viole mammole per farne una conserva), fiori di tarassaco e margheritine di campo, ossia le cosiddette prataiole, da fare fritte col riso, per la mia mamma.
Per quanto riguarda il tarassaco, io ne raccoglievo i fiori, mia nonna invece raccoglieva la pianta erbacea verde, la foglia lunga e seghettata, molto amara quando è grossa e molto dolce quando è ancora piccola e giovane, che ha successivamente mondato, pulito alla perfezione, la sera cotto e poi mangiato… ed era una bontà anche solo così, semplicemente rosolato con un filo di olio e aglio. Buonissimo. E poi fa ben e : )
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
I fiori? I fiori sono serviti a me. Avevo in mente di farne una frittata giallissima con i petali, ma io amo di più fare i dolci, perciò ha prevalso la voglia di fare dei biscotti.
Mi sono data da fare e ho cercato nel web ricette di biscotti a base di fiori di tarassaco e ho trovato una ricetta
qui; ne ho apportato qualche modifica e .. voilà..


Biscotti al miele e fiori di TarassacoOLYMPUS DIGITAL CAMERA
Ingredienti per 30 biscotti circa:
200 gr di farina 00
100 gr tra riso soffiato, muesli (comprensivi di uvetta) e crusca (il tutto tritato brevemente nel mixer)
120 ml di olio di girasole (o mais)
30 gr di miele di castagno, 120 di acacia (oppure cambiate anche dosi a seconda dei vostri gusti, quello di castagno ad esempio non piace a tutti, è un po’ particolare)
1 cucchiaino di essenza di vaniglia
30 fiori circa di tarassaco

Raccomando anch’io di avere l’accortezza di raccogliere i fiori lontani da smog, strade troppo trafficate, prati dove c’è una buona probabilità di trovarvi i bisognini dei cani, ecc.
Mettere i fiori in un colapasta, sciacquarli brevemente sotto acqua corrente fresca (con getto d’acqua delicato) e metteterli ad asciugare avvolti delicatamente in un panno asciutto.  Tenerli da parte.
Miscelare farina e il mix di cereali (riso soffiato, ecc.); in un’altra ciotola sbattete brevemente l'olio con i due tipi di miele e le uova, unire l'estratto di vaniglia e poi iniziare ad unire i petali dei fiori, che avrete accuratamente staccato privandoli di ogni parte verde: stelo, gambo e foglie. A questo composto unire infine la farina miscelata ai fiocchi d'avena e mescolare bene.
Deve essere un composto non troppo liquido ma abbastanza denso da poterlo porzionare a cucchiaiate sulla teglia da forno. Foderate quindi una teglia con carta da forno e iniziate a distribuire l'impasto usando un cucchiaino bello colmo.
Tenere i mucchietti ben distanziati perché poi in cottura i biscotti tendono ad espandersi un po’.
Cuocere i biscotti in forno caldo a 180° per 8/10 minuti, a seconda della grandezza e a seconda di come vi sembra la consistenza.  Magari provate a farne una teglia con pochi biscotti: provate la cottura, sfornate, mettete su una gratella e attendete che si raffreddino. Assaggiate e regolatevi :)
Il bordo deve essere leggermente bruno, ma non sono da cuocere troppo anche se vi sembrano ancora troppo morbidi! Infatti una volta sfornati, il calore accumulatosi nel biscotto continua a cuocerlo leggermente.
Raffreddare su una gratella.
 


Articoli correlati per categorie



Stampa il post

12 semini di vaniglia:

Mary ha detto...

sembrano molto buoni!

Mirtilla ha detto...

ma che meraviglia che sono...e che foto favolose ;)

Carolina ha detto...

Buongiorno cara!
Complimenti per questa ricetta insieme così particolare e romantica... Mi piace proprio! Non ho mai assaggiato il tarassaco né i fiori né la pianta, ma i tuoi biscottini mi allettano alquanto. Sembrano perfetti per l'imminente Pasqua...
Anche io ho in programma una ricetta di "biscotti e fiori" che voglio provare da tantissimo tempo, ma dovrò aspettare l'estate...
Buona giornata bella!

manu e silvia ha detto...

Ciao! son bellissimi! con tutti i fiori che ci sono in giro...non è una cattiva idea provare a farci i biscotti! avevamo già visto un'altra ricetta..ma questa ci sembra più semplice...la proveremo!!
un bacione

talpy ha detto...

sei puntualmente capace di stupire.. :)

il piccolo talpy, oltre ad accettare con orgoglio il premio, ha voluto regalarlo anche a te sul suo blog.
torna da noi quando vorrai.. noi siamo qui da te (quasi) ogni mattina, come vedi :)

Onde99 ha detto...

Li avevo adocchiati anch'io da Elisabetta di Panemiele, ma poi il tempo nei fine settimana non è mai stato così clemente da permettere una scampagnata in cerca di fiori... confido nella Pasquetta...

Virginia ha detto...

Eccoli finalmente! Meravigliosi...

Nicole ha detto...

Ciao! mi affascina un sacco l'idea di usare i fiori per cucinare.Uso gli sciroppi e gli aromi floreali quando li trovo in francia perchè purtroppo qua, prati senza smog è un pò improbabile trovarne! Bellissima idea e mi piace la forma rustica!

FairySkull ha detto...

Ma quante belle ricettine che metti ! Buona Pasqua !

fiOrdivanilla ha detto...

@Mary sono piaciuti molto devo dire, anche se a me gustano ben altre tipologie di biscotti (ma in ogni caso non ne mangio quasi mai:).. però hanno un sapore davvero speciale :)

@Mirtilla grazie... come sempre :)

@Carolina grazie! Dimmi, che fiori hai in mente di utilizzare? bacibaci :)

@Manu e Silvia: sono semplicissimi, assolutamente! E vi dirò di più... presto pubblicherò anche dei simil capperi da mettere sotto aceto come i nostri tradizionali capperi.. solo che non si tratta di questi ultimi, bensì delle rosette dei fiori di tarassaco! Pubblicherò, pubblicherò... :))

@Talpy: ciao talpy, grazie a te del riferimento a me nel tuo dolce blog :)

@Onde se riesci a raccogliere i fiori e a fare i biscotti.. spero di poterne vedere il risultato :)

@Virginia eccoli, visto?:) grazie del meravigliosi!

@Nicole hai proprio ragione... a Milano poi non parliamone, dove trovare uno spazio verde lontano dal traffico e dalle strade è come cercare una rosa nel deserto.. Però fortunatamente io abito in provincia, in un paesino non molto distante ma che è totalmente diverso da Milano.. E' un paesino residenziale dove il verde è a dir poco dominante qui..

@FairySkyll grazie tante! E buonissima Pasqua anche a te e a tutti quanti!

minnie ha detto...

E io che pensavo che il tarassacco fosse una cosa tremenda.
Forse perchè l'unica volta che l'ho provato è stato in una tisana con un sapore orribile.
Mi sa proprio che con questi biscottini devo ricredermi.
Li proverò perchè il mio prato è invaso di questi fiori e poi so che le tue ricette sono una garanzia!!!

fiOrdivanilla ha detto...

hahah povera!! Ma no dai, non farti condizionare da una brutta esperienza.. è un po' come chi va per la prima volta a mangiare giapponese e si mangia quella bella pastina verde brillante a bordo della barchetta che ti portano con sushi e sashimi, senza sapere che è WASABI! ... da quel momento giurano che non ci rimetteranno più piede in un ristorante giapponese!

Se provi questi biscotti.. voglio assolutamente sapere se ti ho fatto cambiare un po' opinione :) un bacino!